Search
filtri generici

Le ultimissime linee guida sulle dislipidemie (leggi qui), pubblicate a fine agosto 2019 dalla e dalla Società europea dell’Aterosclerosi e dalla Società europea di Cardiologia, indicano che il colesterolo cattivo (colesterolo LDL) deve essere il più basso possibile se si vogliono prevenire infarti e ictus. Più nello specifico: il colesterolo LDL non dovrebbe superate i 116 mg/dL nella prevenzione primaria per i pazienti che presentano un basso rischio, mentre in caso di rischio moderato il limite scende a 100 mg/dL. In questi due casi, per ridurre i livelli ematici di colesterolo LDL non occorre seguire una terapia farmacologica, ma è sufficiente (e necessario) intervenire sull’alimentazione e sullo stile di vita. Come modificare l’alimentazione e lo stile di vita? Tanto movimento, pochi grassi e zero fumo.

Nelle scelte alimentari, le linee guida consigliano di ridurre l’apporto calorico e di preferire cereali integrali, frutta, verdura e legumi, pesce magro e carni bianche, che devono essere cotti alla griglia o al vapore. Andrebbero invece consumati con moderazione i cereali raffinati, i prodotti dell’industria dolciaria, le carni rosse, le uova e i formaggi. Per quanto riguarda le bevande: acqua a volontà, limitare le bibite zuccherate e ridurre il più possibile il consumo di alcol.

Un prezioso aiuto, in aggiunta alla sana alimentazione e ad uno stile di vita attivo, ci viene dato dal riso rosso fermentato, che contiene naturalmente diversi ingredienti che possono aiutare a controllare i livelli di colesterolo.

Il nostro riso rosso fermentato (lo puoi trovare qui) è adatto proprio a tutti: è preparato senza aggiunta di eccipienti, è senza glutine, latticini, soia, lievito, dolcificanti o aromi artificiali. Utilizziamo ingredienti non OGM e vegetali al 100%, senza conservanti o coloranti.

x
Non ci sono prodotti